headerheader

Storia

Origine del marchio

L’origine del nome Paneangeli

Come spesso accade per cose ed avvenimenti di magico sapore, la realtà si confonde un po' con la leggenda... Comunque, si è sempre raccontato che nella sua prima drogheria, il signor Ettore Riccardi preparava e vendeva una sua polvere sfusa per far lievitare le torte.

Un’anziana signora trovò la torta preparata con la polvere lievitante del signor Ettore Riccardi talmente buona, che si mise a dire che era una torta da angeli.

Un'anziana e cara signora, acquistando dal giovane Ettore la sua specialità, rimase colpita dalla riuscita della torta, la esaltò talmente e la ritenne così buona che si mise a dire che era una torta da angeli...

Il resto è presto detto: Ettore, con vero fiuto imprenditoriale all'età di 25 anni, si affrettò a far stampare nel 1932 le prime bustine color turchese con il tipico disegno dei due angioletti che si porgono una torta, con la denominazione "Pane degli Angeli"; incoraggiato dal successo iniziale, ne depositò il brevetto nel 1937 a Cremona.

Sostanzialmente la fisionomia della confezione è ancora oggi quella originale.
La formulazione del lievito era caratterizzata dall'aroma vaniglia, il cui profumo ha sempre impregnato anche la casa e addirittura il guardaroba; il colore turchese è sempre stato un po' il colore di bandiera della famiglia, condizionando la scelta di cravatte, calzini ed automobili...


La crescita della gamma prodotti

I primi prodotti PANEANGELI erano essenzialmente quelli che facevano da complemento alla pasticceria casalinga, come zucchero vanigliato, vanillina, Cremital (un prodotto autarchico del tempo di guerra, idoneo a rinforzare il colore giallo della pasticceria prodotta con poche uova...), preparati per budini e così via.

La gamma PANEANGELI oggi si è arricchita di tanti straordinari prodotti per soffici dolci, appetitose pizze e croccanti pagnotte.

Oggi, dopo più di settant'anni, la gamma PANEANGELI si è arricchita di tanti straordinari prodotti per soffici dolci, appetitose pizze e croccanti pagnotte.

Gli angeli hanno operato un miracolo: da una singola bustina di lievito si è arrivati ad un'importante realtà in continua evoluzione, fedele alla tradizione e sempre attenta alle moderne esigenze di praticità e velocità.
Dietro l'inconfondibile confezione blu cielo e verde mare, si celano anni di studi e ricerche che fanno di PANEANGELI il marchio più vicino, da sempre, alle pasticcere di tutte le epoche.

LIEVITO VANIGLIATO PANEANGELI

I pasticceri Paneangeli

Fondamentale è l’attività dei pasticceri PANEANGELI che verificano i prodotti e la loro preparazione e sviluppano tutte le ricette che vengono pubblicate nei ricettari.

PANEANGELI va inoltre incontro alle sue affezionate consumatrici con l'attività dei suoi esperti pasticceri, alter ego dei consumatori all'interno dell'azienda, che verificano tutti i prodotti e la loro preparazione utilizzando i vari tipi di attrezzature casalinghe e sviluppano inoltre tutte le ricette poi pubblicate nei ricettari PANEANGELI.

Dai lieviti agli aromi, dalla glassa allo zucchero al velo, dalla gelatina in fogli alla crema pasticcera, dall'amido di mais alla fecola di patate, dalle bacche di vaniglia al marzapane, fino alle decorazioni: PANEANGELI ha pensato a tutto, anche alla classica… ciliegina (candita) sulla torta.